©2006.02.19

vincenzofreda.it

Libertà l’ho vista dormire nei campi coltivati a cielo e denaro
a cielo ed amore, protetta da un filo spinato
libertà l’ho vista svegliarsi ogni volta che ho suonato
per un fruscio di ragazze a un ballo, per un compagno ubriaco

Cefalonia, paradiso naturale
[©2021, dal 6 al 13 agosto]


Maggiore tra le ioniche, Cefalonia si caratterizza per la sua conformazione montuosa popolata da una ricca vegetazione, ideale per le escursioni e gli appassionati del trekking, e una fascia costiera meravigliosa, lungo la quale piccole e caratteristiche insenature si susseguono a grandi spiagge, mete di turisti durante la stagione estiva, ricche di infrastrutture e servizi per l’accoglienza ma talvolta anche più riparate e meno conosciute, che ne fanno un paradiso naturale.

Myrtos Antisamos


I luoghi più affascinanti dell’isola sono certamente quelli sul mare che offrono scenari e paesaggi unici.

Petani Myrtos

Alle spiagge della costa meridionale prevalentemente di sabbia e sassolini, caratterizzate dalla presenza di moderne stazioni balneari molto animate, su cui si concentra la maggior parte delle strutture ricettive e dei ristoranti dell’isola, dall’atmosfera tipicamente commerciale, ambite in particolare da giovani ma adatte anche alle famiglie e perciò notevolmente affollate, si è preferito quelle della regione settentrionale dove i villaggi conservano il carattere di un tempo e i tratti di strada che si inerpicano sulla montagna, costeggiando dirupi impressionanti, offrono panorami spettacolari sulla costa dov'è incastonata Myrtos, la spiaggia greca più famosa e tra le più belle del mondo.

Myrtos

Situata sul lato occidentale dell’isola, Myrtos è una spiaggia di sassolini bianchi con un mare cristallino. Dotata di pochi servizi essenziali (ombrelloni, lettini e un chiosco bar senza ristorazione) risulta poco adatta alle famiglie con bambini piccoli sia perché prevalentemente di ciottoli sia perché il fondale digrada molto rapidamente.
Myrtos

Tuttavia, offre anche scorci panoramici che regalano uno dei tramonti più belli dell’isola.

Myrtos


È consigliabile anticiparsi al mattino per trovare posto nell’ampio parcheggio retrostante che, data l’affluenza, è sempre pieno.

Myrtos


A meno di venti minuti Sami, piccola città portuale della costa orientale dove, protetta da una cinta di alture popolate da una lussureggiante vegetazione, è situata la meravigliosa baia della spiaggia di Antisamos, una distesa di sassi bianchi diventata una delle più ricercate dell’isola per i colori del mare quasi trasparente, dove il fondale diventa subito profondo ideale per lo snorkeling . Alcuni stabilimenti molto bene attrezzati con ogni confort per una giornata al mare ne fanno un posto davvero speciale, noto anche per essere stato il set di alcune scene del film “Il mandolino del capitano Corelli” sul massacro di circa 5000 soldati italiani ad opera dei tedeschi dopo la capitolazione dell’Italia nel 1943.

Antisamos


Procedendo verso nord, Agia Effimia un vivace porticciolo turistico animato dalla presenza di numerosi yacht che sostano nella baia e da una serie di taverne e ristoranti sul pontile ideali per trascorrere una piacevole serata. Una serie di calette tranquille, insenature e spiagge di ciottoli, circondate da una fitta vegetazione di pini e ulivi e raggiungibili con piccole imbarcazioni prese a noleggio sul molo, valorizzano la costa.

Agia Effimia Agia Effimia


In direzione Fiskardo, estremità nord dell’isola, la piccola e accogliente spiaggia di Foki, meta ideale per una sosta al tramonto con cena o cocktail in uno dei diversi bar. Più riservata, la spiaggia di Emplisi è il vero paradiso della costa orientale. Nessun bar e nessun servizio è presente su questa graziosa spiaggetta dove i sassi bianchissimi riflettono un azzurro trasparente e limpido del mare, con un po’ d’ombra lungo gli scogli o sotto i pini.
Assos, a pochi chilometri da Myrtos e immerso completamente nel verde, è raggiungibile solo con una stradina percorribile in auto. L’attrazione maggiore è la sua costa formata da una piccola spiaggia di sassi. Il paesino grazioso è meta dei turisti che passeggiano tra i vicoli o animano i locali vicino al mare.

Vouti

Un po’ più a sud, presso Zola, si incontrano piccole insenature come Vouti che regalano scorci di un mare cristallino, spiagge libere e poco affollate anche in piena estate.

Vouti


Proseguendo ancora verso sud, sulla penisola di Paliki c’è Petani che insieme a Myrtos è tra le più accattivanti spiagge di sabbia e ciottoli della costa occidentale e mare con sfumature di blu anche se spesso molto agitato a causa dei venti, ricca di scogli da cui tuffarsi, quasi isolata ma attrezzata con ombrelloni e un paio di piccoli bar e taverne.

Petani

All’estremità meridionale della penisola, a circa 5 km da Lixouri, la popolare spiaggia di Xi, di sabbia rossa e acque poco profonde, per questo molto frequentata soprattutto dalle famiglie con bambini e molto bene attrezzata con ombrelloni, bar, ristoranti e dov'è possibile praticare sport acquatici e fare fanghi con l’argilla delle scogliere che arrivano fino al mare.
Xi


Argostoli è il centro più importante, dove la vita cittadina si svolge attorno al Lithostroto, una lunga via pedonale piena di negozi che termina sulla platìa Vallanou molto animata a fine giornata.

Argostoli, Lithostroto


Il piccolo borgo di Divarata, sovrastante la baia di Myrtos, è stata la base del soggiorno. Presso la taverna Strofi abbiamo cenato varie volte, gustando i sapori autentici della cucina greca e la straordinaria ospitalità della sua gente.

Divarata